I borghi più belli del Salento: non solo mare


Il Salento non è solo spiaggia, coste e paesaggi. Ecco alcuni dei borghi più belli del Tacco d’Italia da non lasciarsi sfuggire.

Il Salento può fregiarsi di località di mare insignite da tre e quattro Bandiere Blu (Otranto, Castro, Pescoluse, Marina di Melendugno) e di un brand che, negli anni, ha saputo consolidarsi e affermarsi anche nell’immaginario comune dei vacanzieri. Prenotata una casa vacanza a Pescoluse e il biglietto d’aereo per Brindisi, non resta che delineare un itinerario di viaggio. Non è detto, però, che l’intera vacanza debba vertere sul turismo balneare; il Tacco d’Italia è ricco anche di storia, arte ed esoterismo: ecco i borghi più belli del Salento.

Lecce

Il capoluogo di città è riferimento principe dell’arte barocca italiana. Definita “la Firenze del Sud”, Lecce presenta un centro storico sfavillante, impreziosito da monumentali opere seicentesche che sorprendono i visitatori. La Basilica di Santa croce con l’attiguo Palazzo dei Celestini, il Duomo, il Campanile e l’attiguo convento, le chiese di San Matteo e di Sant’Irene, le tre porte della città: la città della lupa è un inno all’estro dei maestri della pietra leccese, che hanno saputo domarla e modellarla per rendere unica la città.

Otranto

Inserita nell’elenco dei “100 borghi più belli d’Italia”, la piccola città di Otranto è fiore all’occhiello della costa adriatica salentina. Viuzze che si perdono tra le pietre, un panorama marino entusiasmante da scrutare dall’alto della parte vecchia e colori pastello che accompagnano ogni passo battuto per le strade del corso rendono Otranto una realtà unica, romantica e suggestiva.

Specchia

Percorrendo il Salento verso sud si giunge a Specchia, pochi chilometri verso l’interno della penisola, anche essa inserita nella top 100 italiana. Specchia è un piccolissimo centro da neanche 5.000 abitanti, sui generis nella sua urbanistica fuori dal tempo ed eletta nel 2013 “Gioiello d’Italia”. Arte del XVI e XVII secolo riveste l’intera cittadina, che dona suggestioni e siti d’interesse a ogni scorcio, mostrato e celato in un rimando di cromie appassionanti.

Presicce

Terza e ultima città ad essere stata inserita nell’elenco dei borghi più belli, Presicce sorge ancora più a sud di Specchia, a metà strada fra la costa ionica e il Capo di Leuca. Le ricchezze architettoniche che rivestono la cittadina coprono un arco temporale che va dal ‘500 fino al secolo scorso, raccolte in un profilo favolistico e unico nel suo genere.